La stagione riproduttiva CERM si chiude con la nascita di otto pulcini e segna così un nuovo “record”

L’ultima schiusa della stagione riproduttiva 2019 presso il CERM Centro Rapaci Minacciati si è verificata il 27 giugno, portando ad otto il numero totale di pulcini nati e segnando il massimo storico di nascite nella struttura.

Due pulcini alimentati con un burattino dalle sembianze di capovaccaio

Le otto uova si sono schiuse tra il 23 maggio ed il 27 giugno, talvolta in maniera naturale, talaltra con l’aiuto degli operatori. I pulcini, tutti in ottima salute, sono figli di cinque diverse coppie di capovaccai ospitate al CERM. Altre cinque uova deposte, purtroppo, sono risultate sterili.

Le uova sono state incubate artificialmente, utilizzando una metodologia complessa ma efficace che prevede un costante controllo del peso, finalizzato a determinarne un calo adeguato nell’arco dei circa 42 giorni di incubazione mediante la continua regolazione dell’umidità.

Un uovo in fase iniziale di schiusa

Sette pulcini sono stati allevati a mano per alcuni giorni e poi trasferiti da genitori adottivi o da padri “single” adottivi; l’ultimo nato è ancora accudito dagli operatori del CERM.

Life Egyptian Vulture

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi